Chi si trova alla ricerca di una piattaforma affidabile cui affidare i propri soldi per iniziare a fare trading online, può senz’altro valutare l’opportunità offerta da Markets.com, una società di brokeraggio online che tratta Forex, CFD, azioni, indici e ETF fondata nel corso del 2006.
La piattaforma è di proprietà della società Safecap Investment Ltd., una sussidiaria di Playtech PLC, holding quotata sulla Borsa di Londra all’interno dell’indice di mercato FTSE 250 e operante con l’acronimo “PTEC”. Per capire il livello di questo broker, occorre naturalmente andare ad analizzarne i profili di sicurezza e l’operatività.

La sicurezza offerta da Markets.com

Markets.com è un broker regolamentato in due diverse giurisdizioni, l’eurozona e il Sud Africa. Nel primo caso è regolamentata dalla Cyprus Securities Exchange Commission (CySEC) e opera con licenza CIF numero 092/08. Si tratta di un primo dato molto importante, in quanto proprio il fatto di poter vantare questo tipo di permesso, costringe Markets.com a rispondere in modo stringente ai requisiti delineati dalla direttiva comunitaria MiFID, emessa dal Parlamento Europeo proprio per tutelare al massimo i piccoli risparmiatori che decidano di investire i propri risparmi sui mercati finanziari.
Per quanto concerne invece il Sud Africa, Markets.com è regolamentata dal Financial Services Board (FSB) e opera con il numero di licenza 43906 del Financial Services Provider.
In pratica proprio il fatto di essere un broker regolamentato, costringe Markets.com a osservare per filo e per segno gli standard operativi richiesti, che sono molto elevati. Tra questi obblighi vanno ricordati quello di presentare periodicamente resoconti finanziari dai quali si possa dedurre che siano rispettati i parametri relativi al rapporto di capitale, e di mantenere rigidamente separati i propri conti da quelli della clientela. Inoltre il broker è tenuto a partecipare ad un fondo di garanzia sino a 20mila euro, con il quale verrebbero risarciti i clienti vittime di disfunzioni o comportamenti errati da parte della piattaforma.


Possiamo quindi concludere affermando come nel caso di Markets.com siano assolutamente da escludere sorprese come quelle di fronte alle quali si sono ritrovati migliaia di traders che avevano compiuto l’errore di affidare i propri risparmi a operatori scarsamente professionali o apertamente truffaldini nel più o meno recente passato.
Per quanto riguarda invece la sicurezza del web, Markets.com utilizza il sistema di sicurezza SSL, a protezione dei propri server da intrusioni non autorizzate. Le misure messe in campo dai tecnici della piattaforma includono le seguenti mosse:
– operare solo ed esclusivamente con provider di servizi di Livello PCI i quali utilizzino sistemi di pagamento internazionali adeguatamente certificati;
– l’utilizzo di programmi di protezione e software SSL a protezione dei dati che sono oggetto di trasmissione;
– deposito dei server presso centri dati certificati a SAS 70.
La serie di precauzioni adottate sono una ulteriore conferma della bontà del broker, che non a caso può vantare una lunga serie di riconoscimenti a livello internazionale, conferiti da società specializzate nel settore dei servizi finanziari. Tra i premi vinti, ricordiamo in particolare:
1) Miglior Broker di Servizi alla Clientela Europa 2012 (Global Banking & Finance Review);
2) Miglior Servizio alla Clientela 2012 (London Investor Show Forex).

L’App di Markets.com

Se dal punto di vista della sicurezza Markets,com risulta praticamente inattaccabile, da quello dell’operatività non è sicuramente da meno.
In questo caso l’esame non può che partire dalle piattaforme utilizzate, a partire da quella di proprietà disponibile su base internet e mediante un’app per il mobile ottimizzata per dispositivi Android e IOS. La piattaforma Markets WebTrader  risulta in effetti di facile utilizzo e riesce ad offrire un pacchetto di grafici di ottimo livello. A richiesta può poi essere integrata da una ampia scelta di indicatori tecnici messi a disposizione degli operatori che intendano migliorare la loro analisi dei mercati e quindi le possibilità di sfruttare i trend emergenti. Da notare poi una caratteristica pressoché unica come i trading cubes, che consentono agli operatori di consultare vari strumenti in contemporanea, mettendoli nella condizione di tracciare al meglio il proprio processo di operatività e migliorare quindi anche in maniera sensibile le proprie prestazioni. Un ruolo essenziale in questo quadro viene fornito dal continuo aggiornamento delle notizie in tempo reale, grazie al quale gli operatori sono in grado di rilevare gli sviluppi più significativi che si stanno verificando sui mercati, sfruttandoli per il proprio commercio.
Per i traders che invece intendono negoziare con un ambiente di lavoro più familiare, Markets.com mette comunque a disposizione anche la piattaforma MetaTrader 4, fornita con i propri requisiti standard e alla quale si può accedere dalla principale schermata di trading.
Naturalmente non manca la proposta per quegli operatori che vogliono negoziare in piena mobilità, magari stando lontani da casa o dal PC, utilizzando tablet o smartphone, Markets.com fornisce on questo caso delle versioni mobili ottimizzate della propria piattaforma operativa, ovvero app di telefonia mobile che possono essere scaricate da Google Play Store e da Apple App Store.

Conto demo e costi

Altro strumento a vantaggio degli utenti che va messo in rilievo è il conto demo fornito dal broker, grazia al quale è possibile verificare il proprio livello e capire se si è pronti ad affrontare le turbolenze dei mercati. Come è noto il conto demo è una versione simulata delle contrattazioni reali, nella quale le perdite (e i guadagni, naturalmente) sono virtuali. Se manca lo stress che caratterizza una normale seduta di lavoro, va anche detto che in tal modo il trader alle prime armi può rendersi conto della complessità delle situazioni che può ritrovarsi ad affrontare.
Per quanto riguara il lato dei costi, va sottolineato intanto come con Markets.com i traders siano liberi dall’addebito di commissioni, dovendo invece scegliere fra spread fissi o variabili quando operano sul mercato forex a pronti. Gli spread applicabili sono comunque abbastanza competitivi rispetto a quelli forniti dalla concorrenza, come dimostra il caso di una delle coppie negoziate più frequentemente, ovvero l’EUR/USD, il cui spread è fissato a 2 pip. Va però anche rilevato come gli spread sulla piattaforma Markets WebTrader siano diversi da quelli praticati sulla piattaforma MetaTrader 4, essendo la prima più competitiva.

Pro & Contro di Markets.com

Per chiudere questa disamina di Markets.com, non resta quindi che elencare i vantaggi e i difetti che caratterizzano questo broker.
Tra i primi, vanno sicuramente ricordati:
– la regolamentazione su varie giurisdizioni che ne implementa automaticamente il livello di sicurezza;
– la possibilità di scegliere la piattaforma di trading con la quale operare;
– l’ampia gamma di asset offerti per il trading, che vanta pochi eguali tra la concorrenza;
– l’esistenza di un bonus gratuito senza deposito al momento della registrazione.
Tra i difetti, ne vanno invece segnalati in particolare due:
– la mancanza di assistenza nel corso del fine settimana;
– la farraginosità della navigazione sul sito web.

Categorie: Uncategorized