Quante volte abbiamo sentito parlare di broker truffa nel settore del trading online? Per capire l’entità del fenomeno, basterebbe ricordare come le liste nere compilate al proposito dalle autorità di vigilanza riportino il nome di centinaia di broker i quali si sono distinti per comportamenti a dir poco opachi nel loro passato. Non è infatti raro il caso in cui i gestori di queste piattaforme abbiano provveduto a sottrarre fondi alla clientela o li abbiano usati per propri fini, dando vita ad una pericolosa commistione tale da non deporre certo a favore della loro serietà.
Ecco perché occorre cercare di reperire un broker affidabile e onesto, in grado di assicurare comportamenti corretti e massima operatività a chi decida di investire i propri soldi in una attività che comunque, come nel caso del trading online, essendo di carattere finanziario presenta una volatilità di fronte alla quale occorre predisporre adeguate contromisure.

Cos’è Trade.com

Tra le piattaforme che si sono affermate nel corso degli ultimi anni, un posto di rilievo spetta a Trade.com, un broker gestito da Leadcapital Markets Ltd, società autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission, (CySEC) con licenza numero 227/14.
Si tratta di una prima precisazione molto importante, perché proprio il godimento della licenza rilasciato dalla maggiore autorità di vigilanza operante sui mercati continentali obbliga il broker a osservare standard qualitativi molto elevati e tesi ad assicurare massima sicurezza e trasparenza alla propria clientela. Per farlo, Trade.com rispetta le linee guida delineate dalla direttiva MiFID, la normativa emanata a livello continentale al fine di garantire al massimo i piccoli risparmiatori che si affacciano ai mercati finanziari. In particolare, il broker partecipa al Fondo di Compensazione con il quale vengono garantiti i clienti da eventuali disservizi e manchevolezze che possano aver provocato un danno di carattere economico.
Se dal punto di vista della sicurezza, quindi, è difficile poter muovere appunti a Trade.com, non resta che andare a verificare la qualità dei servizi offerti e la reale operatività che gli stessi rendono possibile. In tal senso occorre iniziare proprio dall’ambiente di lavoro, ovvero dalla piattaforma sulla i traders possono portare avanti il loro commercio. Il broker offre due possibilità;
1) MetaTrader 4;


2) una piattaforma web-based.


Se MetaTrader 4 non bisogno di eccessive presentazioni, rappresentando in pratica la più diffusa piattaforma a livello globale, va invece sottolineato come l’altra piattaforma possa rappresentare una valida alternativa soprattutto per gli investitori alle prime armi, che possono trovarla molto più semplice e intuitiva. A renderla ancora più appetibile, è poi un feed dedicato alle news economiche e finanziarie, grazie al quale è possibile rimanere sempre aggiornati su quello che sta accadendo e magari variare le proprie mosse tenendone conto. Inoltre è disponibile anche la versione mobile, grazie alla quale è possibile inaugurare e seguire le proprie operazioni pure stando fuori dalla propria casa e senza quindi il PC a portata di mano.
Per quanto concerne ancora i servizi, va notato come Trade.com offra ai suoi utenti un calendario economico estremamente prezioso, il quale può essere consultato per capire l’andamento dei mercati e anticipare per tale via la possibile formazione di trend.
Per quanto concerne i conti che è possibile aprire con il broker, essi sono in pratica tre:
1) Classic, che prevede un deposito minimo di 1000 euro;
2) Gold, che vede la soglia salire ad almeno 5mila euro;
3) Platinum, per il quale necessitano non meno di 10mila euro.
Naturalmente a differenziare le varie tipologie di conto disponibili non è soltanto l’entità dell’importo versato, ma anche la disponibilità di servizi sempre più rifiniti e puntuali.
Va poi ricordata la possibilità di usufruire di un conto demo, ovvero di una modalità simulata nella quale se le situazioni affrontate sono assolutamente reali, le eventuali perdite (e i guadagni) sono invece virtuali. In tal modo sarà comunque possibile verificare l’avanzamento della propria preparazione e magari iniziare a mettere in pratica le strategie che dovrebbero stendere una rete di salvataggio intorno al nostro investimento.


Altra caratteristica del broker che non va assolutamente sottovalutata è la formazione messa a disposizione degli utenti. L’accademia di Trade.com è considerata di ottimo livello, grazie alle guide, ai seminari e agli e-book messi a disposizione in maniera del tutto gratuita. In tal modo è possibile rifinire la propria preparazione prima di affrontare i mercati e rendere sempre più bassi i rischi connessi ad un’attività comunque impegnativa come il trading online.
Infine il servizio di assistenza ai clienti, il quale prevede anche l’italiano tra le lingue parlate dagli assistenti. Le modalità con cui può essere contattato il servizio sono il telefono, la chat dal vivo e la posta elettronica.

Opinioni

In definitiva possiamo affermare che Trade.com rappresenta un broker di sicuro affidamento, che può presentare ottimi standard qualitativi e un elevato profilo di sicurezza. Unico neo messo in rilievo dagli addetti ai lavori è proprio il livello forse troppo elevato del deposito minimo richiesto per aprire un account, considerato che mille euro rappresentano una cifra non proprio trascurabile. Si tratta comunque di un difetto non tale da oscurare i tanti vantaggi assicurati dalla piattaforma.

Categorie: Uncategorized